(+86) -029-85200606 sales@guphe.com

Scambiatore di calore a piastre: il principale fattore del suo guasto

numero Sfoglia:5     Autore:Editor del sito     Pubblica Time: 2020-11-11      Origine:motorizzato

Come una sorta di apparecchiatura di scambio termico, gli scambiatori di calore a piastre sono ampiamente utilizzati in molti campi nel nostro paese e hanno esercitato enormi vantaggi economici. Tuttavia, i vari guasti e danneggiamenti dello scambiatore di calore a piastre provocano anche alcune perdite economiche all'utente. I motivi sono tanti. È correlato alla breve storia dell'applicazione dello scambiatore di calore a piastre nel mio paese e alla mancanza di esperienza nella progettazione, utilizzo, manutenzione e manutenzione.

1 Guasto della tenuta

1.1 pressione

Quando lo scambiatore di calore a piastre rimovibile viene utilizzato entro la pressione di esercizio nominale, la perdita è principalmente correlata al carico di impatto anomalo nel sistema (colpo d'ariete, colpo d'ariete), oltre ai fattori di qualità dell'attrezzatura nella produzione e nell'assemblaggio. È un fenomeno non facilmente osservabile dai normali operatori. Il picco di pressione istantaneo causato dall'impatto è spesso 1-3 volte superiore alla normale pressione di esercizio, il che provoca lo spostamento della guarnizione in gomma installata nello scambiatore di calore a piastre e la rottura della tenuta. Poiché l'elemento di trasferimento del calore di questo tipo di apparecchiatura è realizzato in lamiera di acciaio inossidabile (spessore 0,5-0,8), la sua rigidità di tenuta è relativamente scarsa e la periferia di sigillatura è molto lunga, quindi la capacità di resistenza alla pressione d'urto è molto inferiore a quella del scambiatore di calore a fascio tubiero. Misure preventive: ① In considerazione delle caratteristiche strutturali dello scambiatore di calore a piastre, a seconda della pressione di esercizio, aumentare la pressione di progetto dell'attrezzatura di 1,5-2 volte. ② Il fenomeno dell'impatto nel sistema dovrebbe essere evitato il più possibile durante l'uso. ③ Nelle applicazioni in cui si sono verificati tali incidenti, è possibile adottare misure per aumentare lo spessore delle lastre in modo appropriato e l'effetto è ovvio.

1.2 Temperatura

Anche i rapidi cambiamenti di temperatura possono causare il guasto della tenuta. Quando la temperatura cambia troppo rapidamente, il coefficiente di espansione lineare della guarnizione in gomma non corrisponde alla deformazione elastica e alla forza di pre-serraggio della tenuta, il che ridurrà la forza di pre-serraggio della tenuta e farà sì che la capacità di pressione dell'attrezzatura sia inferiore a quella nominale pressione di progetto.

Questo può essere risolto con i seguenti metodi:

① Durante il funzionamento dell'apparecchiatura, l'aumento della temperatura deve essere il più lento possibile.

② La molla di pre-serraggio a compressione può essere progettata sul perno di serraggio per compensare efficacemente la variazione della forza di pre-serraggio di tenuta e prevenire perdite.

2 blocco e ridimensionamento delle apparecchiature

2.1 blocco

Lo spazio tra i canali di flusso dello scambiatore di calore a piastre è piccolo (2,5-6 mm) e le particelle con un diametro maggiore di 1,5-3 mm possono facilmente bloccare i passaggi delle piastre, il che deteriorerà bruscamente la caduta di pressione dell'attrezzatura e causerà il guasto dell'attrezzatura a causa del blocco. Un filtro ruvido o un dispositivo di controlavaggio può essere installato all'ingresso del mezzo in base alle esigenze, in modo da prevenire efficacemente il blocco dell'apparecchiatura.

2.2 ridimensionamento

Le incrostazioni possono causare la diminuzione del coefficiente di trasferimento del calore dell'apparecchiatura di trasferimento del calore e persino bloccare i passaggi delle piastre nei casi più gravi. Le contromisure sono: ① Gli scambiatori di calore a piastre non devono essere utilizzati in ambienti sporchi o sporchi (a meno che non vengano aggiunte altre misure efficaci). ② Quando si utilizza acqua di raffreddamento non ammorbidita come mezzo di raffreddamento, la temperatura di esercizio deve essere controllata a circa 50 ℃ o anche inferiore per evitare la temperatura sensibile della precipitazione di ioni di calcio e magnesio nel fluido. Per l'acqua calda sanitaria (acqua del bagno), è necessario progettare uno speciale sistema di controllo della temperatura per controllare la temperatura dell'acqua in uscita (l'acqua del bagno non può essere addolcita o trattata con altri metodi chimici) prima che l'apparecchiatura possa essere utilizzata normalmente .

L'adesivo dell'elemento cloro si è dimostrato efficace nel prevenire la tensocorrosione.

3 Conclusione

Con la conoscenza e la comprensione dei principali fattori che influenzano il guasto dello scambiatore di calore a piastre, la corretta selezione, funzionamento e manutenzione delle apparecchiature può in modo sicuro e affidabile dare pieno gioco alle caratteristiche di alta efficienza e risparmio energetico dello scambiatore di calore a piastre, ottenendo così migliori vantaggi economici.


prodotti correlati

Form Name

Casa

Copyrights 2019 GUphe Tutti i diritti riservati. Mappa del sito